La Virtus Roma sbanca Trento. Decisivo l'ultimo quarto.

La Virtus Roma sbanca Trento. Decisivo l'ultimo quarto.

Una grande Virtus Roma sbanca la BLM Group Arena di Trento superando l’Aquila Trento per 82-88 dopo una partita decisa da un grande ultimo quarto e ottenendo così la seconda vittoria consecutiva in campionato.


Dopo un primo quarto dal punteggio altissimo e molto equilibrato (30-30), i padroni di casa provano una prima fuga a metà del secondo periodo con un parziale di 10-0 ispirato da Blackmon che li porta a condurre sul 42-33; la Virtus risponde con 5 punti di Alibegovic che l’aiutano ad andare al riposo sotto 52-47. Trento prova una nuova fuga di ritorno dagli spogliatoi con un parziale di 7-0 che stavolta la Virtus ricuce solo in parte per il 67-60 di fine terzo quarto. Il momento positivo di Roma si estende all’ultimo quarto, aperto con un parziale di 0-18 che vede Dyson sugli scudi (12 punti nel quarto) e che permette agli uomini di coach Bucchi prima di raggiungere Trento e poi di allungare in doppia cifra, resistendo all’assalto finale di Forray e compagni e chiudendo sull’82-88 finale.
La Virtus Roma tornerà in campo domenica 22 dicembre alle ore 20:45 all’Eur, quando affronterà la Germani Leonessa Brescia nell’ultima partita casalinga del 2019.
Le parole di coach Piero Bucchi al termine della gara: «Partita completamente folle, un primo quarto con un punteggio così alto è sempre pericoloso quando sei in trasferta ma nel secondo tempo le difese hanno preso il sopravvento e noi siamo stati molto bravi a lasciare solo trenta punti a Trento. Abbiamo avuto qualche palla persa di troppo ma vanno fatti i complimenti ai ragazzi per la grande voglia di vincere, la grande determinazione mostrata che si è vista anche in giocatori che magari restano più nell’ombra con il lavoro oscuro, come Pini. Però vincere in trasferta, pur con diversi errori, è una dimostrazione che questa è una squadra con grande carattere».